La Famiglia Bellelli- dipinto di E.Degas

Un ritratto di famiglia Nell’ambito del mio lavoro di psicoterapeuta ho sempre ricercato un confronto con l’arte,con finalità e premesse diverse da quelle che caratterizzano l’approccio psicoanalitico. In particolare ,nell’ambito della terapia familiare,viene da molto tempo sentita da più parti l’esigenza di trovare un linguaggio che sia condivisibile e al tempo stesso capace di tradurre al meglio la complessità dell’esperienza … Continua a leggere

L’estasi del silenzio

Ecco uno dei miei lavori, un olio su carta (dim.70×100) presentato  l’anno scorso a Cagliari presso la Galleria Sottopiano Beaux arts,in una mostra intitolata “L’estasi del silenzio”. La professoressa Caterina Spiga ha scritto per l’occasione un commento molto bello, in cui ho ritrovato realmente qalcosa che parlava proprio del mio lavoro e non , come spesso succede,una critica che riguarda … Continua a leggere

i segni della predestinazione

“…E quali segni trovasti su di lui? Non portava al collo una collana d’ambra? Non era avvolto in un mantello di tessuto d’oro trapunto di stelle?” così chiedeva la Madre al Taglialegna  quando trovò il suo figliolo rapito dal ladroni nella foresta. Eppure il Figlio delle Stelle non seppe riconoscere la madre e le chiuse in faccia le porte del … Continua a leggere

cosa c’entra Jung?

l’inconscio si esprime per immagini, usava dire Carl Gustav Jung. Ma alle immagini dei miti, delle leggende , dei sogni, l’uomo ha guardato sempre meno, complice l’insegnamento scolastico, che ne ha smarrito il valore e la stessa psicologia che, a disagio su questo terreno sottile, preferisce concetti precisi al fluttuante e ambiguo popolo dei sogni e delle fiabe.L’uomo, smarrendo la … Continua a leggere

Lo straordinario

Lo straordinario risiede nel cammino delle persone comuni.E’ la frase di un libro di Paulo Coelho, ” IL cammino di Santiago”, che racconta il viaggio di Paulo  a Santiago di Compostela , in Spagna,e che rivela la strada percorsa nella sua interiorità. Tutta la vita  è costellata di segni straordinari, che però spesso non si vedono. E’più facile si scoprano  … Continua a leggere

la principessa del quadrifoglio

E’ una lunga storia da raccontare, ed è tardi: sono le 24 e trenta del 21 dicembre 2007. Poco fa ho ricevuto un e-mail di auguri per il solstizio di inverno, dies natalis solis invicti , giorno venerato dagli antichi romani. Quale augurio migliore per la principessa del quadrifoglio?Certo, è lontano il giorno in cui, bambina,durante una passeggiata, trovai un quadrifoglio tra … Continua a leggere